La Chiesa in campo per rimediare al fallimento della politica al SUD

 Oltre cento vescovi di Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna si ritroveranno mercoledì e giovedì prossimi a Napoli presso la stazione marittima per discutere di “Chiesa e lavoro” con particolare attenzione su “quale futuro per i giovani del Sud ?“.

Nel presentare l’evento, il cardinale  Crescenzio Sepe scrive:

«Non c’è in noi la presunzione di avere risposte e ricette miracolose di fronte alla disoccupazione giovanile che al sud è molto elevata, come confermato dai dati dello Svimez,  ma sentiamo forte il bisogno e l’urgenza di metterci chiaramente dalla parte delle famiglie e soprattutto dei giovani, futuro dei nostri ami territori».

L’obiettivo è quello di proporre una alleanza Chiesa-Istituzioni per indicare la strada da percorrere per avere soluzioni concrete che diano a giovani un segno di speranza. Nel corso del convegno saranno soprattutto i giovani protagonisti, ci saranno interventi, dibattiti e riflessioni sul lavoro e sul Mezzogiorno e, tra le personalità che prenderanno parte all’iniziativa, oltre al ministro Claudio De Vincenti, anche monsignore Nunzio Galantino, segretario della Cei, e il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei.

Anche papa Francesco in occasione del convegno ha fatto giungere una sua lettera che sarà letta durante i lavori.