Terremoto a Napoli alle pendici del Vesuvio

La conferma è arrivata puntuale dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che ha registrato ieri alle 17 e 15 un terremoto di magnitudo 2.2 nell’area di Trecase  paese a ridosso del Vesuvio, ad una profondità di 1 chilometro.

La scossa di lieve entità,  non ha riportato danni a cose o persone, è stata comunque avvertita da numerosi residenti.

Ovviamente per non fare facile allarmismo, bisogna ricordare che l’evento puo’ sicuramente rientrare nella normale attività di un Vulcano attivo come il Vesuvio, anche se non bisogna sottovalutare queste attività qualora queste si susseguissero nel tempo. Purtroppo bisogna comunque ritornare sulla questione prevenzione ed informazione sul rischio, che i Sindaci della zona rossa continuano ad ignorare nonostante siano stati messi in allarme anche dai vertici della protezione civile. Il piano di evacuazione è un qualcosa che va comunicato e spiegato alla cittadinanza in modo costante e pratico, non puo’ essere solo un progetto da tenere nei cassetti.